L’ALBERGHIERO DI GALLARATE ANCORA AI VERTICI IN EUROPA

Sabato 18 novembre si è concluso ad Ostenda ( Belgio) l’annuale concorso internazionale riservato agli istituti alberghieri europei : ben tre medaglie d’argento sono state vinte dai ragazzi dell’istituto Giovanni Falcone di Gallarate. 

Negli ultimi 10 anni in sette edizioni gli alunni dell’alberghiero di Gallarate sono andati a medaglia e questa volta in tre differenti competizioni: il già miglior sommelier Junior italiano, Jacopo Zanetti,  si è aggiudicato il secondo posto nella prova di Wine service  e Palm&Cornet beer Challange, Rocco Andrea  silver medal in Restaurante service. Molto buone anche le prove in Culinary art e Decatlon  effettuate da Alessandro Ferrari e Riccardo Barletta.

Il confronto internazionale in concorsi nei quali è consentito parlare  unicamente in lingua inglese è un momento di verifica delle “buone pratiche” dell’istituto; ottenere questi risultati nel tempo è sicuramente un dato confortante: la maggior parte degli alunni  stranieri presenti ( 24 nazioni, 350 concorrenti)proviene da istituti dotati di albergo e ristorante propri , pratica abituale nei paesi fuori Italia, e questo  conferma ancor più la validità  della pratica messa in atto dall’istituto  di Gallarate con il suo ristorante “ Saperi e sapori”.

 E’ una grande soddisfazione perché  Il successo in queste prove vede sicuramente in primo piano la curiosità , la passione e la costanza nello studio dei ragazzi , ma , al tempo stesso, è il frutto di un lavoro sistematico dei docenti dell’area professionale e della grande collaborazione con le associazioni  territoriali, in particolare con l’Associazione Italiana Sommelier con cui l’istituto collabora da anni.

I   corsi sommelier ,partiti dal terzo anno ,sono seguiti da Fabio Mondini e Silvano Vignati: a loro va un ringraziamento particolare.

Il concorso annuale  Aeht (EuropeanAssociation of Hoteland TourismSchools) rappresenta anche  un importante momento di formazione per gli insegnanti che accompagnano gli alunni per via dei numerosi momenti di approfondimento che si svolgono durante la settimana  concorsuale  su tematiche relative al mondo della ristorazione. Il confronto tra le diverse esperienze , i diversi stili, aiuta ad uscire dall’autoreferenzialità e a programmare nuove esperienze di approfondimento. Quest’anno , infatti, gli alunni hanno seguito un percorso enologico pensato per loro e  prodotto alcuni vini in collaborazione con la cantina Olcru di Santa Maria della Versa , vini che saranno proposti durante una serata a tema prevista per il prossimo mese di maggio e un moscato bianco che , invece , verrà presentato al mercatino di Natale del 17 dicembre come abbinamento ai panettoni artigianali.

E’ così che occorre pensare : una scuola dinamica, tesa a comprendere i cambiamenti   modificando all’occorrenza i propri assetti!